La casa degli spiriti

A casa nostra c’è una quarta coinquilina e non è lo spirito della ballerina classica morta in questo appartamento. La quarta coinquilina si chiama Laila, ed è una chitarra.

Laila ha le sue idee su come vanno fatte le cose: la senti che da sola in salotto si scorda pazientemente dopo ogni tentativo altrui di sistemarne la voce, ti guarda con quella faccia da “cazzo guardi, sono una chitarra” e continua a dare spintoni alle nostre vite perché vadano nella direzione che lei ritiene più consona. Proprio così, a ruzzoni.

Da quando in questa casa è arrivata la chitarra le mie coinquiline, che chiameremo Shirley e Dori, l’hanno a malapena registrata: Shirley (che poi in teoria è quella che dovrebbe averci un rapporto privilegiato) ha commentato qualcosa a proposito dello spirito della ballerina che manda energie che vengono a loro volta riflesse da Laila (aggiungendo poi qualche notazione di fisica) e Dori se ne è, come ovvio, dimenticata. Io, d’altro canto, ci ho avuto subito a che fare:

(Aggiungere colonna sonora western per niente scopiazzata dai Subsonica)

“Stai parlando con me?”

“E tu?”

Ecco, più o meno così.

Il punto è che Laila è una chiacchierona: parla con me, parla con Shirley e parla perfino con Dori, che ha dovuto risponderle quando la cosa è diventata troppo ovvia per essere ignorata, e parla UNA CIFRA. Proprio che non puoi farla stare zitta. E quando parla fa cose, solo che essendo una chitarra credo piuttosto autodeterminata e soddisfatta del suo essere chitarra fa cose che riguardano noi altre. Che, per inciso, non le abbiamo chiesto niente. Il punto è che comunque io avevo dei dubbi sulla bontà del suo giudizio, mi ha anche fatto girare le scatole un paio di volte, ma devo ammettere che per come poi si sono sviluppati i pasticci causati da lei la ragione stava dalla sua parte e là dove Laila è intervenuta si è sempre verificato un balzo in avanti, uno sbloccarsi di situazioni che hanno messo in moto cambiamenti positivi e così negli ultimi giorni in cui ha taciuto le ho riconosciuto una serie di meriti che non pensereste di attribuire a una chitarra. Laila combatte l’inerzia, promuove la crescita e di questo la si può solo ringraziare.

Ok. Sì.

Il problema è che da qualche giorno Laila tace, ma io la vedo che sta combinando qualcosa, ne sono sicura. E’ come guardare un vulcano che improvvisamente non ha più il suo pennacchio di fumo e si sa questo cosa vuol dire: Laila sta per chiacchierare ancora, speriamo che non faccia troppo casino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...